Come fare per...

Le risposte alle domande più frequenti

Prodotti Auto

Le condizioni di polizza escludono l’efficacia della copertura nel caso di veicolo guidato da persona in stato di ebbrezza o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Tuttavia, la Compagnia ha l’obbligo di risarcire i danni causati a terzi, ma ha la facoltà di rivalersi sul responsabile, cioè può richiedere all'assicurato il rimborso della somma risarcita (diritto di rivalsa). Nelle polizze Auto possono essere inserite quali coperture accessorie e con modalità diverse a seconda delle polizze esclusioni a tale diritto di rivalsa.
Quando una polizza Auto viene annullata per i motivi di cui sopra (quindi riconsegnando la documentazione del caso) si ha diritto al mantenimento della classe di merito maturata, per assicurare un veicolo della stessa tipologia entro 5 anni dalla scadenza dell’ultimo attestato maturato
L’ultima attestazione sullo stato del rischio, conseguita per il veicolo oggetto di furto, corredata dalla denuncia (o dall’appendice di annullamento della polizza, per furto) permette di usufruire della classe di merito, per assicurare un veicolo della stessa tipologia entro 5 anni dalla scadenza dell’ultimo attestato maturato.
Puoi chiedere la sospensione e la successiva riattivazione ma non è possibile sospendere le polizze di motocicli e ciclomotori e (per qualsiasi tipo di veicolo) che abbiano durata temporanea (da un minimo di 1 giorno ad un massimo di 6 mesi).
Qualora il Contraente intenda sospendere la copertura in corso di contratto è tenuto a darne comunicazione all’Impresa impegnandosi a distruggere il certificato (nel caso in cui ne disponga solo in formato digitale s’impegna a non utilizzarlo) e l’eventuale Carta Verde. La sospensione decorre dalla data della richiesta inoltrata all’Impresa.
Se, dalla data di sospensione alla scadenza della polizza intercorre un periodo inferiore a 3 mesi, la Compagnia sospenderà il contratto a fronte del pagamento di un importo, che verrà rimborsato al momento della riattivazione. Nel caso in cui, dalla data di sospensione alla scadenza della polizza intercorra un periodo superiore a 3 mesi, la sospensione sarà gratuita.
La riattivazione deve essere richiesta entro 18 mesi dalla data di sospensione, trascorso questo termine non sarà più possibile riattivare ed il premio non goduto non verrà rimborsato. E’ però possibile avere il rimborso del premio (dalla data di sospensione) se il veicolo assicurato dalla polizza sospesa viene in seguito venduto, demolito o esportato (presentando idonea documentazione).
Sì. CARGEAS Assicurazioni emetterà un documento (appendice di cessione del contratto) variando l’intestazione della polizza con i dati del nuovo Contraente/Proprietario. Il cedente, così facendo, non dovrà pagare eventuali rate successive (a carico dell’acquirente), ma per il cedente non è previsto il rimborso del premio, perché la polizza non viene annullata e la copertura assicurativa non si interrompe.
Non esiste un limite di questo tipo per le prestazioni erogate da Europ Assistance.
Lo scoperto viene applicato, a prescindere dal tipo di danno (totale o parziale), se indicato in polizza.
No. Ad esempio se c’è la necessità di assicurare un nuovo veicolo, per farlo si procede alla sostituzione della polizza (qualora il precedente veicolo venga venduto, demolito, esportato). Non è possibile, però, sostituire la polizza in corso d’anno per variare le garanzie assicurate.
Consegnando l’attestazione del P.R.A. nel caso di vendita, esportazione, cessazione della circolazione e demolizione, Cargeas Assicurazioni provvederà ad annullare anticipatamente il contratto, rimborsando il premio pagato e non goduto.
In caso di cessazione della circolazione per danni coperti da una delle garanzie prestate in polizza (Furto, Incendio, Kasko, Eventi), CARGEAS Assicurazioni provvederà ad annullare anticipatamente il contratto, dalle ore 24 del giorno della denuncia, rimborsando il premio pagato e non goduto di tutte le garanzie ad esclusione della garanzia per la quale e’ avvenuto il sinistro .
No, per calcolare l’ammontare del danno viene utilizzato il valore commerciale del veicolo al momento del sinistro.
In caso di sinistro da circolazione con responsabilità (cioè con “torto”), l’assicurazione RCA copre i danni causati a terzi, quindi non assicura il conducente. E’ opportuno pertanto inserire in polizza la garanzia Infortuni del Conducente. I passeggeri, al contrario, sono considerati terzi e sono assicurati dalla garanzia RCA.
Lo scoperto è l’importo percentuale (indicato in polizza) che rimane a carico dell’assicurato per ciascun sinistro. In polizza viene indicato anche uno scoperto minimo: quando lo scoperto percentuale (calcolato sempre sull’ammontare del danno) risulta inferiore al minimo, la liquidazione del danno verrà decurtata del minimo.
Permette di utilizzare la classe di merito bonus/malus - indicata sull’attestazione sullo stato del rischio - di un veicolo già assicurato, di proprietà dell’assicurato o di un familiare presente sullo stato di famiglia, qualora si acquisti un veicolo nuovo o usato e lo si debba assicurare per la prima volta.
Per poter usufruire di tale agevolazione normativa è necessario che il veicolo già assicurato e il veicolo da assicurare siano della stessa tipologia (auto con auto/moto con moto) e che i due veicoli appartengano ad una persona fisica. La polizza da cui si recupera la classe deve essere in corso di validità o scaduta da non più di 15 giorni.
E' il documento che descrive la situazione (e la storia) assicurativa dell’assicurato.
In questo documento sono indicati i dati relativi a:

la classe CU di Bonus Malus (sia di provenienza che di assegnazione) e la “classe di merito interna”; quest’ultima è valida solo presso CARGEAS Assicurazioni;
i sinistri avvenuti negli ultimi 5 anni "pagati" (sia con responsabilità principale, o paritaria, cioè concorsuale), con questo documento è possibile attribuire la giusta classe CU - Bonus Malus della successiva polizza, nel caso si passi da una Compagnia ad un’altra.
Dal 1° Luglio 2015, l'attestato di rischio non viene più inviato a casa in forma cartacea, come avveniva prima, ma è disponibile accedendo all'area riservata sul sito della Compagnia. Inoltre è possibile scegliere di riceverlo anche tramite altre modalità telematiche messe a disposizione dalla Compagnia o chiederne una stampa al proprio intermediario.

In ogni caso, per stipulare un nuovo contratto RCA non si deve più presentare l'attestato di rischio al nuovo assicuratore in quanto quest'ultimo potrà ricavare le informazioni necessarie dalla banca dati gestita da ANIA.
Il furto va immediatamente denunciato all’Autorità competente e la denuncia deve essere trasmessa a CARGEAS Assicurazioni. La polizza viene annullata.
Vedi FAQ “In quali casi si può richiedere l’annullo della polizza prima della scadenza?”
Con la denuncia di ritrovamento, si deve contattare CARGEAS Assicurazioni, perché il veicolo va nuovamente assicurato per poter circolare.
Consulta la nostra Sezione Sinistri.
È la nuova procedura per i sinistri avvenuti a partire dal 1 febbraio 2007 (Art. 149 del Codice delle Assicurazioni).
L’Impresa risarcisce direttamente al proprio assicurato (non responsabile in tutto o in parte) i danni subiti in caso di incidente, nei seguenti casi:

in caso di collisione tra due veicoli a motore compresi i ciclomotori registrati nell’archivio nazionale (D.P.R. 153/06);
se i due veicoli coinvolti sono identificati, immatricolati in Italia, San Marino o Città del Vaticano, assicurati con Impresa italiana oppure con Impresa estera che ha aderito al sistema del risarcimento diretto;
quando la collisione avviene sul territorio Italiano, della Repubblica di San Marino o della Città del Vaticano.
Per maggiori dettagli visita la nostra Sezione Sinistri

La modifica dell’articolo 134, comma 4-bis del Codice delle Assicurazioni Private, introdotta dal c.d. Decreto Legge fiscale 2019 (D.L. n. 124 del 26 ottobre 2019) estende, a decorrere dal 16 febbraio 2020, i requisiti di applicazione della Legge Bersani.
Nel caso in cui si assicuri per la prima volta un veicolo (acquistato nuovo o usato) sarà possibile ereditare la migliore classe di merito CU presente nel nucleo familiare anche fra differenti tipologie di veicolo. Di seguito i requisiti vincolanti per usufruire della legge:
- l’ereditarietà della classe di merito è possibile all’interno del nucleo familiare; l’appartenenza al nucleo familiare deve essere provata dallo stato di famiglia (o da autocertificazione).
- il vecolo che si assicura deve essere aggiuntivo rispetto a quelli presenti nel nucleo familiare;
- la polizza da cui si eredita la classe di merito non deve essere annullata.
Esempio: nel caso in cui assicuri per la prima volta un motociclo (nuovo o usato) potrai ereditare la classe di merito CU che hai maturato su un’autovettura di tua proprietà o che un tuo familiare convivente ha maturato su un’autovettura di sua proprietà.
In caso di rinnovo di un contratto in essere sarà possibile ereditare la migliore classe di merito CU presente nel nucleo familiare anche fra differenti tipologie di veicolo. Di seguito i requisiti vincolanti per usufruire della legge:
- l’ereditarietà della classe di merito è possibile all’interno del nucleo familiare; l’appartenenza al nucleo familiare deve essere provata dallo stato di famiglia (o da autocertificazione).
la polizza da cui si eredita la classe di merito non deve essere annullata;
- la polizza da rinnovare deve essere valida o scaduta da non piu' di 15 giorni;
- l’attestazione sullo stato del rischio relativa alla polizza che si intende rinnovare deve essere completa e senza sinistri, ovvero: non deve includere sinistri con responsabilità esclusiva, principale o paritaria negli ultimi 5 anni e degli anni non assicurati (cioè con indicazione N.A.).
Esempio: devi rinnovare una polizza per un motociclo di tua proprietà (CU 9). In questo caso, se sono rispettati i tre requisiti di cui sopra, potrai ereditare la classe di merito CU maturata da tuo padre su un’autovettura di sua proprietà (es. CU 1).

Prodotti Danni

Quando hai stipulato il mutuo con una delle banche del gruppo UBI Banca, la tua banca ha richiesto la sottoscrizione di una polizza per proteggere l'immobile per cui si richiede il mutuo. Questo tipo di polizza è corredata da un documento chiamato “Appendice di vincolo” , che definisce il ruolo della Banca in questo accordo. Se sei in possesso di questo documento e quindi hai sottoscritto una polizza con vincolo in data successiva al 1° Aprile 2012, ti comunichiamo che UBI Banca rinuncia ai privilegi definiti dall’ appendice di vincolo.
Ti ricordiamo, infine, che la polizza resta valida, non subisce modifiche e si rinnoverà in automatico alla sua scadenza.
L’appendice di vincolo determinava le regole di gestione della polizza assicurativa sui seguenti argomenti:

Pagamento di un sinistro: Cargeas poteva autorizzare il pagamento di un sinistro legato alla garanzia Incendio e scoppio, solo previo consenso da parte della Banca. A seguito della rinuncia del vincolo il consenso di UBI banca non sarà più necessario per la gestione dei sinistri.
Pagamenti dei premi di polizza: in caso di mancato pagamento del premio annuale da parte del cliente la Banca aveva la possibilità di provvedere direttamente al pagamento del premio, per evitare la decadenza della copertura assicurativa, rivalendosi poi sul cliente. A seguito della rinuncia sul vincolo in caso di mancato pagamento del premio la Banca non potrà più intervenire, sarà onere del cliente di confrontarsi con Cargeas o con il suo intermediario di fiducia per provvedere al pagamento, secondo quanto previsto dalle condizioni di polizza
Disdetta: il cliente non poteva recedere o disdire una polizza con vincolo senza il consenso della banca. Oggi la disdetta può essere richiesta direttamente a Cargeas secondo quanto previsto dalle condizioni contrattuali.

In caso di estinzione anticipata del mutuo, contatta il tuo intermediario per richiedere il modulo necessario per esprimere la tua scelta sul futuro della tua copertura assicurativa. Potrai scegliere se mantenere la polizza o annullarla. In caso di annullamento, Cargeas rimborserà il premio residuo relativo al periodo successivo alla data di annullo.

Generalmente pur in presenza di una polizza condominiale è bene sottoscrivere una polizza dedicata alla propria abitazione, poiché il condominio potrebbe essere sottoassicurato, la polizza del condominio potrebbe non essere completa, potrebbe prevedere elevati scoperti e/o franchigie, ed infine la polizza del condominio non copre il contenuto, né per furto né per incendio.
Se sottoscritta e corrisposto il relativo premio, nella copertura Responsabilità civile relativa alla vita privata, è compreso anche l’indennizzo dei danni causati a terzi dal proprio animale domestico.
In caso di sinistro, è fatto obbligo di inviare denuncia sia a Cargeas, per attivare la polizza BLUCASA, sia all’amministratore di condominio per attivare la polizza condominiale.
Le due compagnie dopo l’accertamento del danno, indennizzeranno, in funzione delle coperture presenti in ciascuna polizza, ciascuno la quota di danno in proporzione alla somma/massimale assicurato.
È prevista la detraibilità fiscale pari al 19% del premio pagato, per la copertura Morte da Infortunio e per la copertura Invalidità Permanente Totale (pari o superiore al 5%) da Malattia o Infortunio.

La lettera di detraibilità fiscale è disponibile nella tua area riservata.

Accedi o registrati usando il codice cliente, che trovi su una delle nostre comunicazioni e potrai consultare e gestire le tue polizze, denunciare un sinistro, aggiornare i tuoi dati e visualizzare i tuoi documenti.
Possono assicurarla entrambi, ovviamente avendo interessi di tutela diversi stipuleranno coperture diversificate. Il proprietario dell’immobile avrà interesse a tutelare il fabbricato pertanto è utile la copertura incendio del fabbricato, così come la responsabilità civile per i danni derivanti dal fabbricato, ad esempio. Il locatario dovrà invece proteggere essenzialmente il contenuto dell’abitazione, utile pertanto le coperture Incendio del contenuto, Furto Contenuto, Responsabilità civile del Contenuto, Assistenza, Responsabilità Civile Vita Privata e Tutela Legale Vita Privata.
Con la polizza Blu Casa può fare tutto questo. Approfondisci le coperture offerte nella sezione Prodotti Privati.
Il contraente di una polizza è il soggetto che stipula polizza, provvede al pagamento del premio e si fa carico degli obblighi previsti nel contratto. L’assicurato è invece il soggetto che viene protetto dalla polizza. E’ perciò possibile assicurare una persona diversa dal contraente. Non ci sono particolare limitazioni nel rapporto tra Contraente ed Assicurato

Informazioni preliminari

Riguardo all’attività di gestione e consulenza relativamente ai sinistri di Tutela Legale, Cargeas Assicurazioni ha adottato la modalità (ex art. 164 c.2 lett. A Codice delle Assicurazioni) di svolgimento diretto attraverso apposita struttura dedicata.

Per ogni chiarimento o per denunciare un sinistro relativo alle polizze di Tutela Legale di Cargeas Assicurazioni è possibile contattare

  • telefonicamente il numero 035 0861051 dal lunedì al giovedì dalle 9,30 alle 12,15 oppure
  • via fax al numero 02 9366 0159 ovvero tramite
  • email: ufficio.tutela@cargeas.it

Il Sinistro è il fatto dannoso per il quale è prevista la copertura assicurativa. Qualora questo si verifichi l’assicurato deve darne notizia entro 3 giorni alla propria Compagnia di Assicurazioni, presentando una denuncia di sinistro.
Nel caso tu abbia subito un sinistro relativo ad una polizza Cargeas Assicurazioni contatta il nostro Call Center Sinistri immediatamente, ed in ogni caso entro 3 giorni dal verificarsi dell’evento dannoso, ai seguenti numeri:

  • Prodotti ex clienti UBI Banca, Agenti di Città e Agenti: 035 0861051

  • Prodotti BNL: 800.909.675


Operativi dal lunedì al venerdì con orario 8.00 - 19.30.

oppure

  • per informazioni, invia una mail a: infosinistri@cargeas.it;

  • per denunciare un sinistro invia una mail a: denunciasinistri@cargeas.it



Raccolte le prime informazioni relativamente al sinistro ti saranno date le opportune indicazioni circa l’invio della denuncia e della relativa documentazione.

Ti ricordiamo alcune regole generali da seguire sempre in caso di sinistro:


  • Adoperarsi per limitare i danni (cd “onere di salvataggio”).

  • Le spese a tale scopo sostenute sono a carico della compagnia;

  • In caso di sinistro doloso (furto, atto vandalico, …) fare denuncia all’autorità e trasmetterne copia alla compagnia;

  • Conservare le tracce e i residui del sinistro fino alla liquidazione del danno;

  • Predisporre un elenco dettagliato dei danni subiti precisando qualità, quantità e valore delle cose distrutte o danneggiate. A tal fine è utile allegare: scontrini, fatture, garanzie, fotografie che possano aiutare la determinazione del danno da parte della Compagnia.


Contatta il nostro Call Center Sinistri ai numeri presenti nella Sezione Contatti l’operatore ti indicherà le modalità per la presentazione della denuncia, i documenti da inviare in ragione della tipologia di sinistro e/o del territorio, provvedendo direttamente ad inoltrare la tua pratica.

Per informazioni e assistenza sui sinistri è possibile anche inviare una mail a infosinistri@cargeas.it
Uffici di Milano - Via Tolmezzo 15 - ed. E - 20132 MILANO - tel 035 0861051

Giorni e Orari di ricevimento: lunedì/martedì/giovedì dalle 14:00 alle 17:00

Uffici di Jesi (AN) - Via Don Battistoni 4 - 60035 JESI - tel 035 0861051
Giorni e Orari di ricevimento: lunedì/martedì/giovedì dalle 14:00 alle 17:00

Sinistro Auto

Dal 1° febbraio 2007 è entrata in vigore la procedura di risarcimento diretto del danno che consente al danneggiato, non responsabile o responsabile solo in parte, di rivolgersi alla propria Impresa assicurativa per ottenere l’indennizzo.
La procedura di risarcimento diretto può attivarsi solo:

  • nel caso di incidente fra 2 veicoli a motore,

  • immatricolati in Italia (o RSM o Stato Vaticano) e

  • assicurati con Imprese Italiane o straniere che abbiano aderito alla procedura di risarcimento diretto, e
    purché le eventuali lesioni fisiche del conducente siano non superiori al 9% di invalidità.


La procedura può attivarsi sia in presenza di Modulo Blu (CAI - costatazione amichevole di incidente) a doppia firma sia in assenza.

CARGEAS Assicurazioni in tale ipotesi ti risarcisce direttamente:

  • i danni subiti dal veicolo assicurato

  • le lesioni fisiche di lieve entità (invalidità non superiore al 9%) subite dal conducente

  • i danni alle cose trasportate nel veicolo e di proprietà dell’assicurato o del conducente

  • i danni subiti dai passeggeri dei veicoli coinvolti (anche in caso di lesioni gravi)


Per denunciare un sinistro RC auto che rientri in questa tipologia, contatta il Call Center Sinistri CARGEAS Assicurazioni al numero 035 0861051, che ti darà le necessarie indicazioni per la presentazione della richiesta danni.
In caso di danno al veicolo dovuto a furto o incendio o guasti accidentali è necessario inviare entro 3 giorni dall’accaduto la denuncia dettagliata del sinistro a CARGEAS Assicurazioni, eventualmente corredata dalla denuncia presentata alle Autorità , qualora si sia in presenza di un reato (furto, atto vandalico).
Per ogni chiarimento è possibile contattare il Call Center Sinistri Cargeas Assicurazioni

  • Call Center Sinistri Prodotti ex clienti UBI Banca, Agenti di Città e Agenti: 035 0861051

  • Call Center Sinistri Prodotti BNL: 800.909.675


Operativi dal lunedì al venerdì con orario 8.00 - 19.30.
In caso di incidente accaduto all'estero, in uno dei paesi del sistema carta verde e provocato da un veicolo immatricolato e assicurato all'estero (Unione Europea e Islanda, Lichtenstein e Norvegia) è necessario inviare una lettera raccomandata A/R a:

  • ISVAP - Via del Quirinale, 21 00187 Roma oppure

  • spedire un fax al numero 06 42133730 oppure

  • una email all'indirizzo di posta elettronica: centroinformazioni@isvap.it


ISVAP individuerà il rappresentante nominato in Italia, che avrà il compito di gestire la pratica di risarcimento.

Nel caso invece tu abbia avuto un incidente in Italia provocato da un veicolo straniero, è necessario inviare una lettera raccomandata A/R a

  • UCI - Ufficio Centrale Italiano - Corso Sempione, 39 - 20145 Milano, con i seguenti documenti:

  • richiesta danni e tutta la documentazione disponibile (Modello CAI se compilato, eventuale verbale delle Autorità, ecc.) UCI avrà il compito di gestire la pratica di risarcimento.

  • Per maggiori informazioni: www.ucimi.it

Se sei un nostro assicurato e hai sottoscritto la copertura Assistenza contatta la Centrale Operativa Europ Assistance. La copertura, se inserita in polizza, ti fornisce prestazioni quali traino, auto in sostituzione, spese d’albergo ecc., in caso di sinistro che abbia danneggiato il veicolo in modo tale da renderne impossibile il normale utilizzo.
L’operatore ti guiderà passo dopo passo per ottenere le prestazioni previste dalla tua polizza.

Dall’Italia (gratuito): 800 04 64 28
Dall’Italia (a pagamento): 02 58 28 69 54
Dall’estero (a pagamento): +39 02 58 28 69 54
Il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada (FGVS), costituito presso la CONSAP, risarcisce i danni causati dalla circolazione di veicoli NON IDENTIFICATI o NON ASSICURATI.
La richiesta di risarcimento deve essere inviata a:
Consap S.p.A. - Via Yser, 14 – 00198 Roma.
Fax: 06.8411844
mail: segreteria.fgs@consap.it
Qualora tu abbia avuto un sinistro auto che rientra fra quelli di seguito elencati:

  • nel sinistro risultano coinvolti più di due veicoli a motore

  • in assenza di collisione materiale tra i due veicoli

  • se il sinistro è avvenuto all’estero

  • se il sinistro è avvenuto con veicoli immatricolati all’estero

  • se nel sinistro viene coinvolto un ciclomotore sprovvisto di nuova targa

  • nel caso di danni fisici gravi al conducente.


dovrai in questi casi presentare direttamente la richiesta danni alla compagnia del danneggiante tramite raccomandata A/R.
Utilizzando il modulo richiesta danni sarà certo di presentare una denuncia completa.
Se le è possibile, alleghi anche la Costatazione Amichevole di Incidente compilata ancorchè non sottoscritta, tale documento compilato in ogni sua parte con particolare riguardo ai dati anagrafici di tutti i soggetti coivolti nel sinistro (ad es. Codice Fiscale) sarà in ogni caso un valido strumento di raccolta delle informazioni per il liquidatore del sinistro.

Sinistro Casa

Nel caso tu abbia subito un sinistro relativo ad una polizza Cargeas Assicurazioni a protezione dell'abitazione (BluCasa, Progetto Sicurezza Casa o MIOMONDO, ad esempio) contatta immediatamente il nostro Call Center Sinistri, ed in ogni caso entro 3 giorni dal verificarsi dell’evento dannoso.

  • Call Center Sinistri per polizze ex clienti UBI Banca o Agenti Cargeas: 035.086.1051

  • Call Center Sinistri per polizze vendute da BNL: 800.909.675



Oppure invia una mail a:

denunciasinistri@cargeas.it - per denunciare un sinistro

Ti saranno fornite le informazioni necessarie per la presentazione della denuncia e l'invio dei documenti necessari.

Successivamente a: infosinistri@cargeas.it - per informazioni su sinistro già aperto

Malattia e infortuni

Nel caso lei abbia subito un sinistro relativo ad una polizza CARGEAS Assicurazioni che copra in caso di Infortunio o Malattia (ad esempio Blufamily XL o Salute) contatti il CALL CENTER Sinistri CARGEAS Assicurazioni immediatamente, e comunque entro 3 giorni dall’evento dannoso, al numero 035 0861051 o inviando una mail a denunciasinistri@cargeas.it o inviando un fax al numero 02 93 66 01 59.

Raccolte le prime informazioni relativamente al suo sinistro le saranno date le opportune indicazioni circa l’invio della denuncia e della relativa documentazione.